Quando arriva il freddo...sangiovese ed un Caciucco di Ceci




Premetto che non mi dispiace l'inverno... sarà perchè sono nata in Novembre, sarà perchè adoro la montagna ed andare a sciare... sarà che dal freddo ci si può difendere...basta coprirsi...
E poi, mi piace viziarmi, quando fuori il cielo è grigio e minaccioso, con una buona e rigenerante zuppa calda.
Un paio di giorni fa sono andata a trovare l'amico Beppe, proprietario dell' Agriturismo Il Poggiarello a Foiano della Chiana, lungo la Strada del Vino di Arezzo, perchè avevo bisogno di sistemare degli amici che verranno a trascorrere un paio di giorni di vacanza durante le Feste natalizie. Ogni volta che vado a trovarlo al Poggiarello, non posso fare a meno di tornare a casa con almeno una bottiglia del suo ottimo Olio extra vergine d'oliva, e magari qualche busta dei cereali da lui prodotti (Farro, Orzo e dei buonissimi Ceci)...questa volta ho fatto un po' di scorta...anche in vista dei regali di Natale...
Arrivata a casa, ho sistemato la spesa sul tavolo in cucina e mentre maneggiavo queste buste di Ceci, non ho potuto resistere...presi, spacchettati e messi in ammollo in acqua fredda per tutta la notte. Sulla busta, Beppe ci mette sempre una ricettina come suggerimento di cottura e quindi... vai con il Caciucco di Ceci alle acciughe

INGREDIENTI:
Ingredienti per quattro persone:
200 g di ceci
200 g erbette o foglie di bietola
5 cucchiai di olio extra verdine d'oliva
1 cipolla affettata
1 spicchio d'aglio
1 acciuga dissalata e deliscata
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 lt brodo vegetale
fette di pane casereccio (meglio se senza sale, come il pane Toscano) abbrustolite a fette
4 cucchiai pecorino di Pienza stagionato grattugiato

PREPARAZIONE:
Innanzi tutto, la sera prima bisogna mettere in ammollo i Ceci in acqua fredda e lasciarceli tutta la notte con due manciate di sale grosso.
Passata la notte, bisogna lessarli in acqua bollente...non la stessa acqua in cui sono rimasti in ammollo...!
In una casseruola di coccio, soffriggete in un filo di olio evo la cipolla e l’aglio. Non appena l'aglio sarà imbiondito, toglietelo e spappolate l’acciuga. Unite i ceci scolati e le erbette, fatele appassire, poi versate il brodo e il concentrato di pomodoro; aggiustate con un po' di pepe se vi piace ( io ci metto il peperoncino...lo preferisco) e cuocete una mezz’oretta. Distribuite il pane abbrustolito in scodelle o fondine di coccio, versate il cacciucco di ceci e spolverizzate con il Pecorino di Pienza stagionato. Servite ben caldo.

Vino: ...un Sangiovese in purezza che ho assaggiato nella zona di Pienza, ma di cui, purtroppo non mi ricordo il nome dell'azienda

2 commenti:

Beppe ha detto...

Ciao Elisabetta, grazie per aver parlato sul tuo bellissimo blog dei nostri Ceci e del nostro Agriturismo.
A presto ti giro anche qualche altra ricetta, ti aspettiamo,
Beppe

cessione del quinto ha detto...

Si vede buonissimo quel piatto di ceci,la ricetta mi la copio subito,sperando di prepararla al più presto a casa.Ottima ricetta.Teresa J.deThomas