belondrade y lurton



Un vino bianco spagnolo, da uva verdejo varietà autoctona della Castilla.
Un bianco atipico rispetto ai vini italiani; si ispira ai vini bianchi della Borgogna, fermenta in barrique ed é adatto ad invecchiamento, infatti la sua evoluziona continua per sette, otto anni ed anche più.
L'altra sera, in compagnia di amici, abbiamo stappato una bottiglia del 1998, imbottigliata nel 2000 e, con grande meraviglia e stupore dei commensali, beh si è rivelata meravigliosa...morbido ed elegantissimo, da bersene volentieri più di un calice !
Un'altra cosa da segnalare, l'immagine !
L'etichetta, di uno splendido color arancio con i caratteri molto pulititi ed un galletto stilizzato vestono la bottiglia.
La cassa in cartone arancio lucido non passa inosservata, e, all'interno uno stampato descrittivo dell'azienda con una foto in bianco e nero ed il logo che si intravede dietro una carta da lucido leggermente opaca....uno spettacolo da conservare.
Il tutto molto semplice e assolutamente armonioso e piacevole, risultato :: un'immagine aziendale coordinata e coerente nella sua semplicità

12 commenti:

Gourmet ha detto...

Betti!!!
Mi ispira molto, ma si trova con facilità???
;-)

violacea ha detto...

bella davvero, fuori dai canoni classici, colorata ma allo stesso tempo elegante, se poi il vino che c'è dentro è anche ottimo è proprio da dargli un voto alto, vero?
Sempre più confermo che acquistare un vino è un po' come acquistare un libro...
baciotti

radclanne ha detto...

credo sia importante risaltare la bellezza e la bontá delle etichette spagnole. Tempo fa, preso da un eccessivo campanilismo non avrei mai immaginato di apprezzare un vino proveniente da terre, profumi, aromi cosi forti. Oggi riscopro la belleza della spagna vinicola e mi stupisco. hai provato altre annate o altre etichette della stessa azienda vinicola?

Re

Maiko ha detto...

Devo assolutamente dire a mio padre se me ne trova una bottiglia... da come ne parli mi hai fatto venire voglia di assaggiarlo

alice e il vino ha detto...

°gourmet: ...non so se dalle tue parti sia distribuito...mi informo e appena so qualcosa te lo faccio sapere !

°viola: mi piace l'analogia vini-libri...!

°re: ...mmmh, i vini spagnoli sono strepitosi...., per quanto riguarda altre annate ed etichette, purtroppo non ancora....

°maiko: se riesci a procurartelo, resterai stupita...é un vino particolare, da provare !

Giampiero alias Aristide ha detto...

Betti,
facci sapere dove avete comprato questo vino spagnolo. Se si tratta di un punto vendita GDO si potrà reperire anche altrove.
L'etichetta è davvero bella! E l'arancione è un colore fantastico da abbinare al vino.
Ciao!

alice e il vino ha detto...

ciao giampiero!!!
...questo vino attualmente è distribuito da Cuzziol (distributore del nord est), e comunque non credo si trovi nella GDO, in quanto prodotto di fascia premium che si colloca meglio nel canale Horeca, anche se l'azienda dal 2003 produce anche un'altro vino dallo stesso vitigno in quantità superiori, affinato in acciaio....forse più adatto alla GDO .
grazie per la visita, e se lo trovi in qualche enoteca delle tue parti...fammelo sapere ;-)

fradefra ha detto...

In effetti la tua descrizione, sia del vino sia del pacchetto, stimola molto la curiosità.

L'arancione mi piace molto, inoltre, così come alcuni vini spagnoli assaggiati in passato.

Tutto quadra...

alice e il vino ha detto...

° francesco:: ciao, vero che l'etichetta di questo vino intriga....l'arancio è un colore che stimola le papille gustative....
sarei curiosa di sapere di più sui tuoi assaggi di vini spagnoli, anch'io li trovo molto interessanti....
a presto,
betti

fradefra ha detto...

Purtroppo i miei assaggi risalgono a periodi in cui il vino mi piaceva, ma non avevo la conoscenza sufficiente a valutare in modo tecnico. Spero di poterli presto riassaggiare.

Quello che posso dirti, però, è che mi impressionava il loro calore (inteso come emozioni).

slowsnail ha detto...

Slowfood 23, la rivista italiana dell’associazione omonima, dedicherà un’ampia sezione al mondo dei blog enogastronomici. A questo indirizzo (http://chiacchieredivinoecucina.blogspot.com/) potrete leggere in anteprima gli articoli (la rivista uscirà il 27 novembre) e commentarli.

alice e il vino ha detto...

°francesco: trovo che la tua definizione sia veramente azzeccata, emozione e calore...
°slow: wow, grazie... ho letto l'articolo e l'ho trovato veramente molto esplicativo per ciò che concerne il fenomeno weblog.
p.s.: grazie per la segnalazione ;-)